la guida per l'Etruria meridionale

Norchia, Foto di Marco Scataglini

Norchia: luogo solitario e selvaggio

 in epoca romana connesso alla via Clodia, lungo le forre scavate dal fosso Pile e dal torrente Biedano.

Tra le testimonianze archeologiche più singolari vanno certamente ricordate le tombe “doriche”: nonostante l’usura del tempo e l’incuria degli uomini (soprattutto contemporanei), si riconoscono ancora le decorazioni a rilievo di due frontoni delle sepolture, che dovevano farle somigliare a piccoli templi. Il sito medievale di Orcla appare per la prima volta in un documento del Regesto Farfense del 775 secondo il quale l'insediamento sorgeva al confine fra la Tuscia romana e quella Longobarda. Per la sua posizione strategica Norchia subì numerosi assedi e distruzioni. Riedificata nel 1364, appare nel XV secolo già pressoché abbandonata. A ridosso del XIX secolo, però, il sito diviene mèta di amanti delle antichità etrusche, sino a rappresentare uno dei simboli stessi del paesaggio etrusco: le alte rupi a picco sui torrenti, le tombe monumentali scavate nella viva roccia, la folta vegetazione, i ruderi del castello a guardia di tutto questo meraviglioso paesaggio, hanno contribuito a far crescere la fama di Norchia. Il pianoro di Norchia ha la forma di una clessidra, con due aree più ampie raccordate da una strettoia: in questo punto sorgeva il castello, alle cui spalle si sviluppò l’insediamento medievale, la cui testimonianza più spettacolare è data dai resti della chiesa di San Pietro. Attualmente dell’edificio sacro rimane in piedi solo la parte absidale mentre nulla è più visibile della facciata. 

Tuscia - Norchia
Tuscia - Norchia
Tuscia - Norchia
NORCHIA (4)
NORCHIA (5)
  • Tuscia -  Norchia
  • Tuscia -  Norchia
  • Tuscia -  Norchia
  • NORCHIA (4)
  • NORCHIA (5)


  • Qui si va alla scheda di Norchia e qui c'é Norchia a 360°

     Marco Scataglini è fotografo artistico e paesaggista. A pubblicato più di 200 foto reportage, una ventina di libri tra cui anche diverse guide ambientali. Qui il link al suo blog dedicato all'Etruria